Concorso fotografico Paesaggi della Puglia. Dodici scatti di una Puglia geologica.

Paesaggi della Puglia. Dodici scatti di una Puglia geologica.
Antonello Fiore

Fino al 30 settembre è possibile partecipare alla sesta edizione del Concorso Fotografico “Passeggiando tra i Paesaggi Geologici della Puglia” presentando le foto che ritraggono i paesaggi geologici.
Il concorso, organizzato dalla Sigea Sezione Puglia e dall’Ordine dei Geologi della Puglia con il patrocino della Regione Puglia, è stato ideato per promuovere e far conoscere la Puglia geologica attraverso gli occhi dei tanti appassionati di natura e geodiversità; iniziativa organizzata per coinvolgere e far partecipare turisti, visitatori, studiosi, fotografi professionisti e non solo.
I diversi aspetti della natura geologica della Puglia e dell’interazione tra essa e l’uomo sono tutti ricompresi nelle 3 sezioni in cui è suddiviso il concorso: “Paesaggi geologici o geositi”, dedicata a immagini di luoghi, dove i paesaggi geologici hanno sviluppato forme di qualsiasi tipo e genere; “Un’occhiata al micromondo della geologia”, dedicata a immagini di rocce, fossili, orme e sedimenti antichissimi; “La geologia prima e dopo l’uomo”, dedicata a immagini di opere antropiche che s’integrano nella situazione geologica o geomorfologica.
Come nelle precedenti edizioni la partecipazione al concorso è totalmente gratuita e possono partecipare tutti coloro che sono interessati a condividere le emozioni ricevute attraverso la rappresentazione di uno degli aspetti dei “paesaggi geologici” della Puglia.
Il regolamento del concorso e la scheda di partecipazione sono disponibili sul sito web: www.sigeaweb.it.
Una selezione delle foto premiate nelle precedenti edizioni è contenuta nel catalogo della mostra fotografica “Paesaggi geologici della Puglia”, consultabile on line all’indirizzo http://www.sigeaweb.it/documenti/apulian-geological-landscapes.pdf. Catalogo che contiene le descrizioni delle singole opere in lingua italiana e inglese.

L’esperienza di William Henry Jackson, che nel 1870 fu incaricato dall’U.S. Geological and Geographical Survey of the Territories di fotografare il west dell’America e con i suoi scatti convinse il Congresso americano a istituire il primo parco nazionale americano: il Parco di Yellowstone, dimostra che la comunicazione delle immagini, attraverso foto naturalistiche, ha un ruolo di sensibilizzazione sui temi ambientali. Gli organizzatori, impegnati da anni in campagne di sensibilizzazione sulla promozione della geodiversità e il patrimonio geologico, sono convinti che il coinvolgimento diretto sia utile a far conoscere e promuovere la tutela del territorio.

Scrivi un commento

  • (will not be published)