Segnaletica turistica e accoglienza turistica

Segnaletica stradale e turistica.

La mia proposta è quella di migliorare la segnaletica stradale in primis e quella turistica che rappresenta troppo spesso un limite per la piena promozione del territorio e della sua immagine. Un’apposita segnaletica integrata con il QrCode per i siti di interesse storico-artistico, naturalistico, etc. rappresenta indubbiamente una soluzione efficace per aiutare gli spostamenti dei turisti e per guidarli più facilmente nei centri storici e non solo. Tale soluzione consente un duplice vantaggio; ai turisti di visitare i territori in assoluta libertà, senza l’ausilio di mappe e guide, all’amministrazione pubblica, la disponibilità di informazioni utili per valutare gli interessi e le abitudini degli stessi fornendo servizi sempre più mirati.

Formazione degli operatori

La mia proposta è quella di pianificare interventi volti al miglioramento ed alla formazione degli operatori turistici (non soltanto di quelli destinati alla ricettività), ma di tutti coloro che intervengono a vario titolo nella catena dell’accoglienza turistica (ad es. dai vigili urbani che rappresentano molto spesso il front-end dei territori, agli operatori commerciali quali bar, negozi di souvenir, etc.) .
Un aspetto fondamentale su cui è necessario intervenire è determinato dall’assenza delle competenze linguistiche degli operatori del settore che certamente rappresenta oggi un requisito sempre più imprescindibile anche alla luce della crescita costante di arrivi e presenze di turisti stranieri che interessa ogni anno la nostra regione. Il mercato straniero rappresenta quindi una straordinaria opportunità per il nostro sistema turistico soprattutto per la possibilità di spesa che esso può garantire. In virtù di tale scenario è indispensabile pertanto accrescere le competenze linguistiche e comunicative degli operatori del settore.

Scrivi un commento

  • (will not be published)