Taranto & Turismo

Così come già emerso in altri interventi, ormai pare chiaro che la strada di sviluppo dei territori non può prescindere dall’aggregazione tra privati. Occorre superare le barriere culturali individualiste che appartengono al passato e che oggi risultano anacronistiche. Il modello innovativo di promozione parte dall’affermazione del brand di un territorio al quale si arriva soltanto con un processo di messa in rete di attori privati della filiera in armonia con gli enti pubblici di riferimento. Una buon esempio lo si è avuto con la costituzione del “Consorzio Marina di Pulsano”, fondato da rappresentative realtà economiche e commerciali della litoranea e della provincia di Taranto, con il quale abbiamo lanciato un progetto di moderno associazionismo tra operatori del settore Turismo.
Il Consorzio contribuirà attivamente allo sviluppo del territorio e della promettente destinazione Pulsano, per il rilancio della destinazione Taranto.

2 Risposte a “Taranto & Turismo”

  1. Domenico Pugliese il

    Angelo,
    appoggio le tue idee e rilancio dicendo che forse i Sistemi Turistici Locali di ideazione pubblica ma sotto un controllo ed una gestione privata potrebbero fare molto di più per un territorio sia in termini di valorizzazione che di commercializzazione mettendo insieme tutti gli operatori proprio come il consorzio.

    Rispondi
  2. Giuseppe Conte il

    Condivido pienamente questa necessità. Magari creando un consorzio anche qui in Valle d’Itria, il servizio turistico potrebbe migliorare notevolmente e le mentalità “chiuse” degli imprenditori si comincerebbero ad “aprire”, creando un valido circuito turistico.

    Rispondi

Scrivi un commento

  • (will not be published)