Fare sistema in Puglia della competition alla coopetition

La mia proposta iniziale, prima di affrontare varie tematiche di intervento per migliorare non tanto l’appeal quanto le potenzialità della destinazione Puglia, è relativa al cambiamento culturale, iniziato ma che occorre potenziare, relativo alla realizzazione di reti di rapporti e/o fare sistema tra gli attori della filiera turistica.
Molto spesso si ci sofferma di più sulla competizione che la cooperazione anche se la strada migliore è la coopetition e sicuramente Roberta Milano e Gigi Tagliapietra sapranno illuminare gli operatori martedì 26 maggio ad Ostuni nell’ultimo appuntamento degli incontri formativi di #PugliaTU.
Dopo anni di esperienza lavorativa in campo turistico fuori dalla mia regione, secondo me il punto di partenza per rilanciare questa nuova fase del turismo pugliese passa attraverso quel cambiamento culturale che sposta le dinamiche del mercato dalla competizione alla cooperazione tra gli attori economici.
Naturalmente questo processo non può essere imposto dall’alto ma parte dal basso, dagli operatori stessi ma sicuramente va stimolato con incontri dedicati, studi di case history (Club di Prodotto, Consorzi, DMO, ecc..) e mostrando le potenzialità economiche di sviluppo.

Scrivi un commento

  • (will not be published)