Alimentiamo un turismo d’eccellenza: Puglia che mangia bene!

La Puglia è tra le regioni italiane con il maggior numero sia di prodotti enogastronomici certificati che di operatori della filiera: un paniere rilevante di prodotti tipici (n. 243), denominazioni vini (n. 39) e produttori (n. 541). E’, inoltre, ormai consolidato sul mercato turistico nazionale ed internazionale, il binomio tra cultura e cibo.
Tuttavia, utilizzare un tale livello di notorietà per stimolare anche le buone pratiche alimentari sarebbe ideale per sensibilizzare sia i cittadini che i turisti a valorizzare le ottime materie prime pugliesi ed il lavoro degli operatori che hanno fanno una scelta di tutela delle risorse agroalimentari locali. Laboratori sulla stagionalità dei prodotti pugliesi, sul loro utilizzo in cucina e sulle loro caratteristiche nutrizionali, come valore aggiunto sia della quotidianità che dell’esperienza di vacanza.
Credo che aumentare l’offerta di queste occasioni di conoscenza delle materie prime pugliesi, sia un valore aggiunto per promuovere una “Puglia che mangia bene” e che attira turismo.
Lucrezia Balducci – Associazione Culturale Idee con Gusto

2 Risposte a “Alimentiamo un turismo d’eccellenza: Puglia che mangia bene!”

  1. Domenico Pugliese il

    Lucrezia,
    appoggio pienamente la tua posizione e la tua idea e suggerisco di partire prima di tutto dalla sensibilizzazione e alfabetizzazione dei residenti in quanto molto spesso non sono a conoscenza dei tesori che la nostra regione regala ai palati. Come componente della condotta Slow Food di Alberobello e Valle d’Itria e della Comunità del Grano della Valle d’Itria abbiamo proprio come obiettivo principale la sensibilizzazione della popolazione residente ai cibi del territorio, alla biodiversità e ad un’alimentazione sana che rispetti l’alternanza delle stagioni.

    Rispondi

Scrivi un commento

  • (will not be published)