Le 3 F che servono ai giovani per investire (anche) sul turismo

Come fare per avvicinare i giovani al mondo del turismo? La mia idea parte dalle 3 “F”: Formazione – Fiducia – Finanziamenti.

Formazione

È indispensabile un rapporto diretto tra università e il mondo del lavoro, semplificando le pratiche di tirocini e prevedendo delle sessioni formative in aula tenute da operatori esperti, possibilmente di età ravvicinata agli studenti.

Fiducia

I giovani hanno bisogno di credere che le realtà possano cambiare, che viga la meritocrazia, che esista una certezza del diritto. Per questo risulta fondamentale una battaglia contro l’illegalità, contro il sommerso e contro i soliti furbetti. Occorre investire risorse per il controllo ed il rispetto delle norme.

Finanziamenti

Riproporre, incentivare ed ampliare iniziative come quella sui “Giovani Innovatori” proposta dall’ARTI, l’Agenzia Regionale per la tecnologia e l’innovazione della Regione Puglia, proponendo alle aziende pugliesi un progetto ad alto contenuto innovativo realizzato da un giovane aspirante innovatore. Questo permetterebbe di finanziare progetti in maniera mirata e di favorire concretamente l’inserimento nel mondo lavorativo.

Una risposta a “Le 3 F che servono ai giovani per investire (anche) sul turismo”

  1. giancarla trizio il

    Sono d’accordo con la sua proposta. Per il settore turistico vi sono ancora delle lacune dal punto di vista formativo e dal punto di vista del contatto tra mondo universitario e mondo del lavoro. Io ho una laurea magistrale in Economia e Gestione delle Aziende e dei Sistemi Turistici conseguita presso la facoltà di Economia a Bari. Durante i miei studi non c’è stata la possibilità di svolgere uno stage o tirocinio.
    Molto importante anche la parte relativa ai finanziamenti., io sono la co-founder di una start up turistica , abbiamo partecipato a due bandi (uno l’abbiamo vinto, ad un altro siamo arrivati in finale), ma erano bandi generici rivolti a imprese giovanili innovative. Ci sarebbe bisogno di qualcosa di specifico per il nostro settore.

    Rispondi

Scrivi un commento

  • (will not be published)