Imprese del turismo devono imparare a cambiare

Le imprese  che operano nel settore turistico dovrebbero intraprendere un percorso di cambiamento organizzativo sia per creare nuovi servizi che nuove relazioni interne ed esterne.

L’impresa in passato era organizzata verticalmente e funzionalmente, la globalizzazione ha modificato questo tipo di organizzazione e le imprese devono cercare e sperimentare soluzioni organizzative innovative e flessibili.

Generare un cambiamento organizzativo per creare nuovi servizi e nuove relazioni interne ed esterne è un processo che può creare valore se si scommette sulla ricerca, sulla creativita’ e in particolare per le imprese turistiche sulle tecnologie avanzate che il web offre. I social network in particolare hanno acquisito un ruolo strategico nell’organizzazione aziendale ed hanno generato l’economia della condivisione.

Un modello organizzativo che deve saper tenere insieme: la capacità di competere con la valorizzazione delle risorse umane, i territori in cui opera con le sue tradizioni, l’ambiente di riferimento con il suo equilibrio ecologico. Naturalmente le imprese  turistiche che intraprendono questo percorso vanno sostenute e agevolate con budget dedicati, eliminando ogni ostacolo che possa frenarne l’attività per far sì che organizzazioni individuali diventino collettive e sistemiche.

2 Risposte a “Imprese del turismo devono imparare a cambiare”

  1. giancarla trizio il

    Concordo pienamente, ci dev’essere un cambiamento congiunto da parte dei diversi attori del sistema e da parte del contesto stesso. Se non si evolve la mentalità dei manager delle imprese turistiche, se non si dà la giusta formazione e le opportunità ai giovani che vogliono impegnarsi in questo settore e nella propria terra, se non si crea una vera rete di collaborazione tra gli operatori e se il sistema politico e le istituzioni non verranno incontro alle esigenze degli operatori stessi, non si potrà offrire al turista un’offerta evoluta, aggiornata e adeguata.

    Rispondi

Scrivi un commento

  • (will not be published)